In Epoca COVID-19 i software per videoconferenza open source hanno avuto un’ascesa esponenziale. Oggi vorrei parlarvi di Jitsi Meet e su come installare su server Ubuntu.

Jitsi Meet è un software per video conferenza facilmente utilizzabile con APP disponibili per dispositivi Android e iOS oltre che da web browser.

Parliamo quindi di un’applicazione basata su Javascript WebRTC dove è possibile condividere il proprio desktop o presentazioni, invitare altri utenti alla videoconferenza.

Jitsi Meet è tanto semplice quanto robusto e permette delle video chiamate crittografate senza la necessità di installazione di software da parte dei partecipanti.

Come installare Jitsi Meet su Server Ubuntu

Installare Jitsi Meet su Server Ubuntu è molto semplice e non richiede particolari informazioni. In questa guida, partiamo da un’istallazione del sistema operativo Ubuntu pulita.

Prima di installare Jitsi, installiamo quindi alcune funzionalita essenziali come gnupgp e il supporto https per apt con il seguente comando:

apt-get install --no-install-recommends -y gnupg apt-transport-https

Settiamo ora l’hostname del dominio su cui faremo girare l’applicativo:

sudo hostnamectl set-hostname jitsi.tuodominio.it

impostiamo quindi una mappatura locale editando il file hosts del sistema operativo con:

sudo nano /etc/hosts

ed inseriamo alla fine del file l’istruzione:

127.0.0.1 jitsi.tuodominio.it

Impostiamo quindi il Firewall di Ubuntu in modo da aprire le porte TCP e UDP utilizzate da Jitsi con il comando:

sudo ufw allow 80/tcp
sudo ufw allow 443/tcp
sudo ufw allow 4443/tcp
sudo ufw allow 10000/udp

Il repository di Jitsi, fornisce una chiave GPG che dobbiamo certificare al Server come chiave affidabile con il seguente comando:

wget -qO - https://download.jitsi.org/jitsi-key.gpg.key | apt-key add -

Inseriamo nella lista dei repository del Sistema Operativo quello di Jitsi con:

echo 'deb https://download.jitsi.org stable/' > /etc/apt/sources.list.d/jitsi-stable.list

aggiorniamo con

apt-get update

e passiamo all’installazione dei pacchetti con:

apt-get install --no-install-recommends -y jitsi-meet

durante l’installazione, verrà richiesto il nome del dominio a cui il software di videoconferenza open source dovrà rispondere

Nel passaggio successivo, l’installazione ci chiederà se siamo in possesso di un certificato SSL oppure se vogliamo generarlo uno autofirmato. Nel caso non possediate un certificato, procediamo alla generazione:

Terminata questa operazione, il nostro Jitsi è pronto all’uso ma il certificato autofirmato genererà degli errori di sicurezza sul browser. Per risolvere il problema scriviamo:

sudo add-apt-repository ppa:certbot/certbot

installiamo quindi il pacchetto cerbot con:

sudo apt install certbot

ed affidiamo il certificato a cerbot con:

sudo /usr/share/jitsi-meet/scripts/install-letsencrypt-cert.sh

Il nostro Jitsi Meet è quindi pronto e possiamo accedere al software accedendo al dominio che abbiamo utilizzato nella configurazione: jitsi.tuodominio.it

App per Smartphone

Per utilizzare Jitsi mett su smartphone, è possibile scaricare le corrispondenti app per:

Android: https://play.google.com/store/apps/details?id=org.jitsi.meet&hl=it&gl=US

iOS: https://apps.apple.com/it/app/jitsi-meet/id1165103905

Lascia un commento