Trojan Intercettazioni: come difendersi

Trojan Intercettazioni: come difendersi

Trojan Intercettazioni: come difendersi

Un Trojan Intercettazioni è un piccolo programmino che viene installato sullo smartphone della vittima e che è in grado di eseguire delle operazioni di nascosto come accendere il microfono e la video camera inviando quanto captato all’attaccante. Il Trojan per intercettazioni è inoltre in grado di inviare la posizione GPS del dispositivo su cui è installato o le chat social più utilizzate.

Può essere installato sommariamente in due modi:

  • remoto: inviando un SMS per adescare la vittima dove al suo interno è presente un link che rimanda all’installazione dell’applicativo.
  • fisicamente: avendo lo smarphone in possesso, l’attaccante può installare direttamente il trojan all’interno del PC da monitorare
esempio di un SMS di adescaggio al Trojan

Come difendersi da Trojan Intercettazioni

Ci sono due tipi di difesa dai Trojan intercettazioni: quello preventivo e quello attivo.

  • Quello preventivo consiste fondamentalmente nel corretto uso dello smartphone, ovvero, nell’evitare di cliccare su link all’interno di messaggi cui fonte non è verificata.
  • Verificare se il nostro smartphone sia infetto da un trojan di intercettazioni non è certamente una cosa semplice perché questi programmi sono studiati per lavorare in background ovvero senza dare alcun segnale visivo all’utente. Inoltre alcuni trojan vengono installati a livello di root, pertanto, anche ripristinando il dispositivo non risolveremo il problema. Ci sono però dei sintomi che ci potrebbero lasciar presagire che il nostro smartphone è stato infettato:
    • Minore durata della batteria
    • Surriscaldamento del dispositivo a riposo
    • Riavvi dello smartphone senza richiesta.
    • Maggiore utilizzo della connessione dati

Leave a Reply